AVVISO

PER QUANTO RIGUARDA I PARERI SOVRAORDINATI SI INFORMA CHE A PARTIRE DAL 15.07.2021 NON SARANNO PIU' ACCETTATE ISTANZE NON PROVENIENTI DALLE PIATTAFORME SUE o SUAP DEDICATE.
  • ISTANZE CARTACEE NON SARANNO PIU' RICEVIBILI DAL 01.07.2021. Sarà possibile, nella fase transitoria, la presentazione di tali istanze attraverso modalità informatica unicamente attraverso a pec sue@pec.comune.grottaferrata.rm.it e suap@pec.comune.grottaferrata.rm.it esclusivamente fino al 31/07/2021.
  • Al SUE dovranno essere presentate le richieste di parere sovraordinati, esclusivamente riferiti ad interventi di EDILIZIA RESIDENZIALE.
  • Al SUAP dovranno essere presentate le richieste di pareri sovraordinati, esclusivamente riferiti ad interventi di EDILIZIA PRODUTTIVA.
Richieste di pareri sovraordinati su attività produttive presentate al SUE non saranno considerate valide e verranno archiviate automaticamente senza ulteriori comunicazioni. Analogamente richieste di pareri sovraordinati su immobili residenziali presentati al SUAP non saranno considerate valide e verranno archiviate automaticamente senza ulteriori comunicazioni. -      Arch. Aldo Zichella - dirigente I Settore "Tecnico - Ambiente"  -  [Leggi Avviso]
Ai sensi del DPR 380/01, art. 5, c. 1/bis, il SUE costituisce l’unico punto di accesso riguardo a tutte le vicende amministrative relative al titolo abilitativo ed intervento edilizio oggetto dello stesso, esclusivamente riferito ad edilizia residenziale.  Diversamente, per le attività produttive resta ferma la competenza del SUAP, come definite dal DPR 160/2010. Nella compilazione della modulistica deve essere specificato obbligatoriamente se l’istanza è riferita ad attività di competenza del SUE o del SUAP. Istanze afferenti interventi edilizi su attività produttive presentate al SUE non saranno considerate valide e verranno archiviate automaticamente senza ulteriori comunicazioni. Analogamente istanze afferenti interventi edilizi su immobili residenziali presentati al SUAP non saranno considerate valide e verranno archiviate automaticamente senza ulteriori comunicazioni.   -    Arch. Aldo Zichella  -    Dirigente I Settore “Tecnico – Ambiente”       -       [Leggi Avviso]

Nuova modulistica per la richiesta delle autorizzazioni paesaggistiche.

E' disponibile il nuovo procedimento per la richiesta delle autorizzazioni paesaggistiche ai sensi dell'art. 146 del D.Lgs. n.42/2004 (DAL 1° GENNAIO 2021). Il Procedimento è attivabile nell'apposita sezione dei Procedimenti del presente Portale SUE alla voce: "ACQUISIZIONE ATTI DI ASSENSO PREVENTIVI ALL' INOLTRO PRATICHE EDILIZIE" ed è composta da: [Fonte: http://www.regione.lazio.it/rl_urbanistica/?vw=contenutiDettaglio&cat=1&id=108 ]

 

 

NOTE INFORMATIVE
NOTE TECNICHE
Il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) nasce con il D.P.R. 20 Ottobre 1998, n° 447 “Regolamento di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione per la realizzazione di impianti produttivi”, anche se il concepimento di tale struttura è avvenuto oltre un anno e mezzo prima con la Legge 59/1997 che, all’allegato 1, indicava i procedimenti da semplificare e informava sui principi di fondo. Alla fine del 2000 è stato emanato il D.P.R. 7 dicembre 2000, n° 440 che ha modificato ed integrato il D.P.R. 447/1998, riducendo i termini dei procedimenti e chiarendo diversi dubbi interpretativi. Nel 2010 lo Sportello Unico è stato ampiamente riformato con l’entrata in vigore del D.P.R. 7 Settembre 2010, n° 160 che ha individuato tale struttura come l’unico soggetto che si occupa della gestione dei procedimenti comportanti non solo trasformazioni urbanistico edilizie ma anche l’esercizio delle attività, ridisciplinato i procedimenti ed in particolare ha introdotto una nuova modalità di trasmissione, esclusivamente telematica, della documentazione tra l’utente e lo Sportello e tra quest’ultimo e gli Enti che intervengono nel procedimento.
Il presente sportello telematico S.U.A.P. Front-Office gestisce la creazione e l’inoltro delle istanze di cui all’accordo del 4 maggio 2017 tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze, pubblicato sulla G.U. serie generale n.128 del 05/06/2017 – Supplemento ordinario n.26.
L’Accordo stabilisce ai sensi dell’Art.1 la Modulistica unificata e standardizzata in materia di attività commerciali e assimilate e in materia di attività edilizie. La Regione Lazio con la “Determinazione n°G08525 del 19/06/2017” ha approvato la modulistica in materia di commercio e artigianato che modifica quella adottata con le Determinazioni n. G02708 del 22 marzo 2016 e n. G16592 del 29 dicembre 2016 e la modulistica in materia di edilizia produttiva che modifica quella adottata con le Determinazioni n. G18732 del 23 dicembre 2014 e n. G01308 del 13 febbraio 2015.
La Regione Lazio in ottemperanza a quanto stabilito dall’accordo della Conferenza Unificata del 25 luglio 2019 ha approvato con Determinazione numero G13419 del 08/10/2019 ulteriore modulistica in materia di commercio e artigianato consultabile nella sezione “Modulistica“, rettificata con: Determinazione – n. G03979 del 08/04/2020 – Rettifica Allegato 13 alla Determinazione n. G13419 dell’8/10/2019 .
Modalità d’invio
Compilazione On line
Per la Compilazione Online è necessario effettuare le operazioni di registrazione. La compilazione on line prevede l’esecuzione di passi utili per l’invio della pratica. Tali passi permettono di scaricare la modulistica utile al procedimento e caricarla per poi inviarla in maniera automatica al SUE.
Invio Tramite PEC
Scaricare la modulistica relativa al procedimento dall’icona, compilarla e inviarla tramite PEC. Questa procedura è valida solo per le pratiche non ancora contemplate nella Compilazione on-line del presente sportello F.O.
Annullamento Pratica gìà Acquisita dall’ Ente

Si può richiedere l’annullamento di una pratica inoltrata on-line presso l’Ente, con apposito procedimento, la richiesta comporta la perdita dei Diritti versati per la stessa.

Formati per la documentazione a corredo delle istanze
Per prevenire possibili problemi di illeggibilità dei documenti, qualora venissero prodotti da programmi software di versioni differenti o su piattaforme tecnologiche diverse è richiesto l’utilizzo del software Adobe Acrobat Reader (versione gratuita).

N.B. Anche agli utilizzatori dei sistemi Apple si consiglia di installare il software Adobe Acrobat Reader per una corretta compilazione dei modelli, in quanto, il visualizzatore di pdf proposto dal browser “Safari” gestisce font che non sono compatibili e leggibili dal visualizzatore “Acrobat Reader” (generalmente utilizzato dall’ente per la lettura dei file), pertanto, in fase di rilettura i campi dei documenti potrebbero apparire vuoti pur essendo compilati.

Per garantire l’immodificabilità dei file e la loro lettura nel tempo la normativa prevede che questi siano salvati in formato pdf/A esistono diversi strumenti, alcuni dei quali a pagamento (es. acrobat professional), oppure strumenti open-source gratuiti scaricabili in rete:

Software GRATUITI per la creazione dei formato pdf/A
(Programma per la creazione/conversione dei files in formato pdf/a-2b).
In alternativa, per i file di testo o immagini, è possibile utilizzare Open Office.
Per ulteriori informazioni, consultare le pagine: – Help DeskLinee Guida accessibili dal menu di sinistra

 

 

 

torna all'inizio del contenuto